Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Indice degli argomenti

PCpercaso.com :: Ubuntu 13.04 - Installazione su macchina virtuale in Windows e VirtualBox

La nuova Ubuntu 13.04, nome in codice “Raring Ringtail”, è stata da poco rilasciata. Per chi vuole subito conoscere le novità della distro di casa Canonical ecco come utilizzare VirtualBox per creare in Windows una macchina virtuale dove installare Ubuntu 13.04.

2) Creare la macchina virtuale per ospitare Ubuntu

Il primo passo da compiere è quello di creare nel PC in Windows, che da ora in avanti diventerà il nostro sistema host, una macchina virtuale opportunamente configurata per ospitare il sistema operativo guest Ubuntu 13.04.

  1. Avviare Oracle VM VirtualBox e cliccare sul pulsante “Nuova” della toolbar per avviare la procedura guidata di creazione della nuova macchina virtuale; assegnare il nome della macchina ed il tipo sistema operativo:
    • Nome: Ubuntu 13.04
    • Tipo: Linux
    • Versione: Ubuntu (64 bit).
  2. assegnare la quantità di memoria RAM (in megabyte) che sarà allocata per la macchina virtuale; la dimensione predefinita suggerita dal gestore VirtualBox sarà di 512 MB ma, disponendo di sufficiente memoria sul sistema host, potremmo assegnare anche 1024 MB (cioè 1 GB) o più; in ogni caso sia questa che le altre impostazioni di configurazione della macchina virtuale potranno essere modificate in qualunque momento per dimensionare al meglio il sistema guest secondo lo specifico utilizzo che ne intendiamo fare.
    PCpercaso.com :: Nuova macchina virtuale: dimensione memoria
    VirtualBox - Allocazione memoria della macchina virtuale.
    (clicca per ingrandire)
  3. Creazione del disco virtuale: la finestra di dialogo di questo step ci guida verso l'assegnazione di un disco virtuale alla nuova macchina virtuale; il disco virtuale, costituito da un file immagine disco, sarà quello nel quale andremo successivamente ad installare il sistema guest Ubuntu13.04;
    1. PCpercaso.com :: Creazione disco virtualetra le tre opzioni, selezionare “Crea subito un disco virtuale” e premere su "Crea" per andare avanti nella creazione guidata;
    2. Tipo di file del disco fisso: mantenere l'opzione predefinita "VDI (VirtualBox Disk Image)";
    3. Nel successivo step scegliamo uno dei due metodo di archiviazione supportati:
      • Archiviazione a espansione dinamica” per allocare inizialmente una dimensione ridotta che aumenterà secondo le esigenze di utilizzo della macchina fino a raggiungere la dimensione massima stabilita.
      • Archiviazione a dimensione fissa” per creare un file di immagine che occuperà sul disco uno spazio fisso pari alla dimensione stabilita; la creazione di questo disco virtuale impiegherà del tempo a seconda delle dimensioni stabilite, ma le sue prestazioni risulteranno leggermente più veloci rispetto al metodo di espansione dinamica che, al contrario, potrebbe subire i ritardi causati dalle operazioni di overhead per l'espansione delle dimensioni.

      Se non si hanno particolari esigenze di prestazioni delle funzioni di accesso al disco possiamo scegliere l'opzione predefinita dell'archiviazione a espansione dinamica impegnando, così, meno spazio nel disco fisso del computer host.

    4. Posizione file e dimensione: secondo le impostazioni predefinite, il nome del file di immagine del nuovo disco virtuale sarà lo stesso di quello assegnato al nome della macchina virtuale, quindi, nel nostro esempio sarà creato il file "Ubuntu 13.04.vdi".
      VirtualBox 4 salva sia i file di configurazione che i file dei dischi virtuali in un'unica "cartella macchina" che avrà lo stesso nome assegnato alla macchina virtuale. A sua volta, la cartella della macchina virtuale verrà creata nella cartella di default "VirtualBox VMs" posizionata nella cartella Utente del computer host; quindi, in Windows 7 il percorso predefinito sarà:
      C:\Utenti\nome_utente\VirtualBox VMs\

      dove con "nome_utente" si intende il nome dell'account utente.

      Si potrà anche decidere di creare il disco virtuale in una posizione diversa da quella predefinita. Cliccando sul pulsantino alla destra della casella di testo si potranno esplorare le cartelle del disco fisso del PC host ed assegnare la posizione ed il nome del file di immagine del disco virtuale.
      PCpercaso.com :: Posizione e dimensione disco virtuale
      VirtualBox - Posizione e dimensione disco.
      (clicca per ingrandire)

       


      Nella medesima finestra di dialogo assegniamo la dimensione del disco virtuale. VirtualBox fornirà una dimensione consigliata per il sistema operativo che si andrà ad installare; poichè l'installazione "pulita" di Ubuntu 13.04 impegnerà circa 3,4 GB di spazio possiamo accettare il valore consigliato di 8 GB (8192 MB). Dato che stiamo utilizzando il tipo di archiviazione a espansione dinamica, il valore assegnato rappresenta la dimensione massima che iI disco potrà assumere durante il suo utilizzo. Si tenga presente che la dimensione massima assegnata non potrà essere successivamente aumentata.

       

Clicchiamo sul tasto Crea per completare la creazione della macchina virtuale.

Segue: Installare Ubuntu 13.04 nella macchina virtuale Pagina successiva