Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

gvSIG

gvSIG è un software libero Open Source per la gestione delle Informazione Geografiche (SIT - Sistema Informativo Territoriale). Tra gli applicativi GIS Open Source, gvSig si caratterizza per l'interfaccia amichevole e la qualità degli strumenti di gestione delle informazioni geografiche.
In questa sintetica guida vediamo come installare gvSIG 1.1.x in Ubuntu 9.04.

Un Sistema Informativo Territoriale (SIT) (o in termini anglosassoni GIS - Geographic Information System) può essere inteso come un insieme complesso di componenti hardware, software, risorse umane ed intellettive capaci di acquisire, processare, analizzare, immagazzinare e restituire in forma grafica ed alfanumerica dati riferiti ad un territorio.
Un SIT, pertanto, costituisce una forma di organizzazione della conoscenza per lo sviluppo del processo decisionale. Esso può essere semplicemente inteso come un database geografico che associa attributi (informazioni) agli elementi territoriali graficamente rappresentati.

gvSIG 1.1.2 - Vista

Il progetto gvSIG nasce per iniziativa della Generalitat Valenciana, in particolare del Dipartimento di Infrastrutture e Trasporti (concorso pubblico "Servizi informatici per lo sviluppo di un'applicazione GIS per il Dipartimento di Infrastrutture e Trasporti utilizzando software libero"). L'Università Jaume I svolge il ruolo di supervisore, affinché lo sviluppo sia conforme a tutti gli standard internazionali (Open GIS Consortium). IVER Tecnologías de la Información S.A., società vincitrice del concorso, si occupa dello sviluppo. (fonte: gvSIG 1.1 - Manuale utente Italiano - Version 1).

Prima di iniziare l'installazione gvSig è opportuno tener presente che gli effetti grafici di Compiz possono creare problemi al corretto funzionamento dell'interfaccia grafica di gvSig. Pertanto, consiglierei di disattivare completamente gli effetti visivi dell'ambiente grafico: dal menù Sistema del desktop scegliere Preferenze -> Apetto e dalla scheda Effetti visivi selezionare l'opzione Nessuno.

In alternativa, se volessimo mantenere tutti gli effetti grafici Compiz pazientemente configurati, potremmo creare un nuovo Utente, da utilizzare per le sessioni di lavoro con gvSIG, utilizzando un ambiente grafico privo di qualsiasi effetto visivo.

Personalmente, ho optato per questa alternativa; per creare un nuovo utente possiamo utilizzare lo strumento di Gestione degli utenti avviabile dal menù Sistema -> Amministrazione -> Utenti e gruppi.

Installare gvSIG Desktop 1.1.2 in Ubuntu 9.04

  1. Dalla sezione Download di gvSIG Desktop scaricare i pacchetti .BIN:
  2. rendere eseguibili i due file scaricati assegnando il permesso di esecuzione:
    • dal Terminale entrare nella cartella contenente i file e digitare il comando:
      sudo chmod +x *.bin"
    • oppure, dal File Manager Nautilus selezionare i due file, cliccare con il pulsante destro e selezionare Proprietà, quindi dalla scheda Permessi, selezionare l'opzione "Consentire l'esecuzione del file come programma";
  3. lanciare l'installazione della versione 1.1.1 e successivamente dell'aggiornamento 1.1.2 eseguendo da Terminale i comandi:
    sudo ./gvSIG-1_1_1-linux-i586-withjre.bin
    sudo ./gvSIG-update-1_1_2-linux-i586.bin
    notare che i nomi dei file sono preceduti dai due simboli './'; mantenere la posizione predefinita (raccomandata) per la cartella di destinazione delle librerie JRE.
  4. dopo aver completato le installazioni, per lanciare gvSIG bisognerebbe aprire il Teminale, posizionarsi nella cartella '/usr/local/gvSIG_1.1.1' ed eseguire il comando 'sudo ./gvSIG.sh';
    oppure possiamo creare la voce nel menu Applicazioni di Ubuntu:
    1. menù Sistema -> Preferenze -> Menù principale;
    2. selezionare il menù Applicazioni e pigiare sul pulsante 'Nuovo menù' per aggiungere un nuovo gruppo di programmi che nomineremo 'GIS';
    3. selezionare il  nuovo menu 'GIS', pigiare sul pulsante 'Nuova voce' ed inserire le Proprietà del lanciatore:
      - Tipo: Applicazione nel terminale
      - Nome: gvSIG
      - Comando: sudo sh /usr/local/gvSIG_1.1.1/bin/gvSIG.sh
    In questo modo, potremo comodamente lanciare gvSIG dal menu di Ubuntu:
    Applicazioni -> GIS -> gvSIG.

 

Download gvSIGgvSIG Desktop

gvSIG Desktop
Categoria GIS
Homepage gvSIG Desktop - Portal gvSIG
Licenza Freeware - Open Source
Documentazione Documentación de gvSIG (ES)
S.O. Windows, Linux, Mac OS X
Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato utile condividilo con i tuoi amici!
Rimani in contatto con noi. Seguici nelle nostre Pagine: